Trattamento Cicatrici - Sabrina Francione - Specialista in Medicina e Chirurgia Estetica

Trova
Vai ai contenuti

Menu principale:

Trattamento Cicatrici

LASER TERAPIA

Le cicatrici sono il risultato di un trauma profondo subito dalla pelle, che non si è limitato a danneggiare gli strati più superficiali della cute (che riescono a ripararsi spontaneamente, come succede, per esempio, per una scottatura lieve o un’escoriazione), ma ha raggiunto il derma, cioè la parte più interna. Si mette allora in atto un meccanismo per cui intervengono certe sostanze, chiamate fibre collagene, che riparano la ferita per evitare che germi e batteri penetrino negli strati inferiori della pelle, provocando infezioni.

Le cicatrici possono essere di vario tipo:

  • Lineari: sono quelle prodotte, per esempio, da un taglio profondo, che ha richiesto la sutura chirurgica;
  • Infossate e incavate: in genere sono le cicatrici residue da una situazione anche seria di acne;
  • Composite: sono caratterizzate da depressioni e incavamenti e sono il risultato di una ferita irregolare e profonda che è stata suturata con poca cura, oppure da una lesione dovuta a una ciste acneica;
  • Da guarigione per seconda intenzione: sono cicatrici irregolari che presentano incavamenti e rilievi, conseguenti di un trauma profondo alla pelle che non è stato suturato, ma che è guarito spontaneamente;
  • I cheloidi: sono cicatrici ipertrofiche, ossia voluminose ed evidenti, a volte anche pigmentate (cioè di colore rossastro o violaceo) risultato di un intervento chirurgico oppure di un trauma profondo e guarito spontaneamente. Sono le cicatrici più antiestetiche.

La dermoabrasione con il laser

Questo metodo consente nell’irradiare con il laser la zona di pelle, per favorire il distacco degli strati cutanei superficiali, lesionati e stimolare la produzione di tessuto nuovo, più liscio. I laser adatti a cancellare le cicatrici sono il laser ad anidride carbonica (CO2) oppure l’Erbium laser.
Questi tipi di laser emettono una radiazione di energia che viene assorbita dall’acqua contenuta nello strato più superficiale della pelle. L’acqua evapora e le cellule, disidratate, si distaccano dalla superficie cutanea, come vaporizzate. In questo modo vengono stimolati gli strati più profondi della pelle, ricchi di fibre collagene, responsabili dell’aspetto morbido e levigato della pelle.
L’effetto è simile a quello che si ottiene con i peeling chimici. Il laser, però, ha il vantaggio di poter essere dosato con estrema precisione a seconda del tipo di pelle che si deve trattare.
Per le cicatrici più visibili o situate in punti del corpo dove la pelle è più robusta, si preferisce usare il laser CO2. per le cicatrici del viso o nelle zone più delicate, invece, si applica l’Erbium laser, che permette di ottenere un risultato altrettanto preciso con un ridotto effetto termico. Infatti l’Erbium emette una luce pulsata che può essere regolata a seconda dello spessore di ciascuna cicatrice.
L’intervento si esegue in day hospital, sempre in seguito a colloquio e a visita dello specialista. Non è necessaria alcuna anestesia, perché l’intervento non causa dolore.
In seguito è possibile che la pelle trattata sia soggetta a un leggero arrossamento che scompare anche grazie all’applicazione di prodotti lenitivi e decongestionanti. Per un trattamento più aggressivo, come quello con il laser CO2, si possono formare croste dovute al leggero sanguinamento che si verifica in seguito all’abrasione. In seguito però le crosticine lasciano il posto alla pelle rigenerata.
Ogni trattamento deve essere seguito da un trattamento da seguire a casa a base di maschere e creme protettive, anche a base di collagene, per consentire una perfetta rigenerazione della superficie cutanea.
Il laser è un trattamento abbastanza aggressivo, che richiede applicazioni più distanziate: non più di una ogni due o tre mesi.
Per rendere più efficace il trattamento è possibile applicare lamine di silicone, un sostanza che favorisce la rigenerazione della pelle in modo naturale.
La dermoabrasione con il laser è particolarmente adatta a risolvere il problema delle cicatrici lasciate dall’acne

 
© 2017 Sabrina Francione - Tutti i diritti riservati - P.Iva 06816861212
Torna ai contenuti | Torna al menu